Come trovare, approcciare e conoscere una ragazza!

Come Conoscere ed Approcciare una Ragazza

Come trovare una ragazza?! Fin troppo spesso mi capita di essere contattato da dei ragazzi con una domanda “qual’è il posto migliore per conoscere una ragazza?” e quasi sempre viene accompagnata da “Come faccio ad approcciare una ragazza che mi piace?

Così ecco un articolo che sarà il più esauriente possibile nel rispondere ad entrambe queste domande.

Il dato di fatto che esce sempre fuori parlando di questi argomenti privatamente è che per molte persone per conoscere una ragazza che piace bisogna essere in qualche posto particolare o uscire con qualche intento particolare. Ma la cosa più interessante di tutto questo è che difficilmente la prima domanda viene fatta da qualcuno che non ha mai frequentato community di seduzione.

Generalmente chi non fa parte delle varie community vede una ragazza che piace e vuole sapere come approcciare, e conquistare una ragazza, punto.

Chi invece entra nei forum e nella manualistica subisce l’effetto collaterale di cominciare ad associare alle ragazze dei posti particolari per il semplice fatto che all’interno di suddette community si parla sempre solo di club, discoteche e pub.

Così si crea la limitazione mentale che porta la gente a pensare: “non è il posto adatto“.

In realtà se vuoi conoscere una ragazza le possibilità sono infinite, ecco quali:


banner seduzione

Come conoscere una ragazza per strada

benché si parli tanto di discoteche è per strada che c’è il maggior numero di persone e, quindi, anche di ragazze. Tutti noi usciamo di casa e per dirigerci da un posto all’altro  camminiamo. Allora perché le ragazze che vedi in giro spesso è come se fossero invisibili? apri gli occhi, tutto intorno a te è pieno di possibilità! Il vantaggio è che spesso le ragazze che incontrerai saranno da sole, lo svantaggio è che potrebbero essere di fretta ( N.B. puoi creare ed esporre un mio busto di bronzo nel centro della tua città per il fatto che ti permetto di leggere gratuitamente il mio ebook sulla seduzione che supera il problema del non c’è tempo! ).

Come conoscere una ragazza nei negozi

centri commerciali, negozi di abbigliamento, profumerie, bar, ikea, supermercato… perfino nei negozi di videogiochi ( che all’interno di un sacco di community vengono classificati come “l’anti seduzione” certo finché non ti ritrovi a discutere due ore con una ragazza sul fatto che il nuovo Devil May Cry non è paragonabile a quelli vecchi perché il personaggio non ha lo stesso carisma… ) è possibile conoscere ragazze.

Come conoscere una ragazza a scuola

sarà un caso che la maggiorparte delle relazioni nasce tra i banchi scolastici?

Come conoscere una ragazza facendo qualche attività

palestra, corsi di ballo, di arti marziali… basta guardarsi intorno per trovare delle possibilità. Certo ci sono delle attività ( esempio: yoga, zumba, ballo ) dove le donne sono sicuramente in maggioranza, ma io ad esempio facendo Jeet Kune Do posso dirti che metà della classe è femminile.

Come conoscere una ragazza  discoteca/pub 

sono sicuramente degli ottimi posti dove incontrare e conoscere delle ragazze ( personalmente trovo il pub molto meglio della discoteca ), e spesso sono degli ottimi posti perché quando le persone vi si trovano sono ad un livello di energia molto più alto del normale, più allegre e più propense a far conoscenza ( da qui uno degli errori principali in ambito di seduzione, credere di dover essere sempre ad alta energia per rimorchiare una ragazza ). Non fosse che ogni vantaggio viene, ovviamente, con uno svantaggio: è molto più probabile che siano in gruppi numerosi, accompagnate e che sia difficile capirsi a causa della confusione.

In parole povere quello che devi capire è che se vuoi conoscere una ragazza l’unica cosa da fare è vivere nel mondo! Non c’è un posto particolare dove puoi andare, tutti i posti esistenti hanno “vantaggi e svantaggi” e puoi incontrare una ragazza ovunque!

Ma poi segue l’altra domanda: “Come posso approcciare una ragazza che mi piace“?

Ok, una volta capito che il mondo è il tuo “parco giochi” e non devi limitarti ad un solo posto solo perché ti dicono che è il migliore parliamo di come approcciare una ragazza nel modo corretto.

Ricorda: L’approccio migliore per conoscere una ragazza è quello che è congruente con te, con quello che pensi, con la situazione e con il luogo in cui ti trovi!

No, questo non significa che ogni ragazza che vedi vai ad approcciarla dicendole che vuoi sedurla.

Se sei stanco non c’è bisogno di cercare di sembrare fresco come una rosa.

Se sei timido non c’è necessariamente bisogno di atteggiarti a spaccone.

Se sei un po giù non devi per forza essere allegro!

Certo essere sicuro di te aiuta, essere allegro aiuta… solo che se queste cose le fingi fidati, in qualche modo uscirà fuori che tu lo voglia o meno e le tue chance di concludere con successo la conversazione caleranno a picco.

Allo stesso modo di giorno per strada, magari alla fermata dell’autobus non è necessario essere energici al 100% come in discoteca.

Come anche approcciare una ragazza in discoteca chiedendole “che libri ti piacciono?” ( come invece potresti fare in libreria ) non sarebbe una grande idea.

Un concetto semplice che però potrebbe mandare un po in confusione menti più “schematiche”, per questo l’argomento è trattato molto più nel dettaglio durante i corsi di seduzione.

Per rendere il concetto più solido nella tua mente ti voglio raccontare in breve un’esperienza di pochissimo tempo fa, ovvero: Luca S. impegnato a giocare un torneo di calcetto.

Come saprai se hai letto la mia storia la mia famiglia è molto religiosa, quello che quasi sicuramente non sai è che la chiesa spesso e volentieri organizza dei tornei di calcetto, ed essendo io uno dei migliori ( se non il migliore ) portieri a livello nazionale ( ovviamente stiamo parlando di ambito “chiesa”! ) vengo sempre chiamato da qualcuno che mi chiede di giocare con la sua squadra.

Quindi arriviamo al campo, tanti ragazzi ed ovviamente, tante loro amiche venute a fare il tifo.

La parte che mi interessa raccontarti è quella in cui, dopo qualche battuta veloce stile “toccata e fuga” quando la incrociavo per caso in giro, ho visto la ragazza che mi piaceva a braccia incrociate, gambe incrociate, guardando a terra, tutta seria… mentre le sue amiche urlavano come delle pazze facendo il tifo.

Quello che avrebbero pensato un sacco di aspiranti seduttori in quella situazione è: “braccia incrociate e gambe incrociate.. chiusura.. non è la situazione giusta. Oltretutto guarda a terra ed è seria… no, non è proprio la situazione giusta

Invece Luca S. attraversa il campo per andare da lei e poi con molta tranquillità le dice “Sei la ragazza più seria ovunque vai o solo quando l’erba sintetica del campo ha poteri ipnotici?

Frase più che sufficiente a far fare un mezzo sorriso, farla investire, far partire la conversazione, tirarla avanti per 50 minuti in cui le sue amiche la incitavano ad andare con loro al bar a prendere da mangiare e lei rifiutava perché “non aveva fame” ( mmmm….. ), scoprire le sue passioni, cosa studia, il sogno della sua vita… ritrovarsi a massaggiarle le spalle mentre intanto era cominciata un’altra partita con lei che tranquillamente diceva “mmmm… bello…. mi piacciono i massaggi….“, far distrarre così il portiere di una delle squadre in campo ( che ho scoperto poi essere il suo ragazzo… imprevisti del mestiere! ) che per poco non fa perdere la sua squadra perché troppo impegnato a guardarmi con odio e, alla fine del torneo, quando a lei ed amiche han dato il premio per la tifoseria far si che invece di andare tutta contenta dal suo ragazzo per il premio ricevuto  venisse a cercare me tra la folla per farsi “figa” con la sua coppettina!

Se osserverai la frase usata per approcciarla vedrai che non c’è nulla di incongruente ne con me, ne con quello che pensavo, ne con la situazione.

– In quel momento stavo pensando che era davvero troppo seria.

– Stava guardando il campo.

– Era seria, quindi non ad energia troppo alta.

– E sopratutto beh, con la faccia da culo che mi contraddistingue :)

Ed ora, prima di salutarti ho una richiesta per te:

scrivimi nei commenti una situazione ed una frase d’approccio che secondo te rispettano queste caratteristiche

In questo modo potremo parlarne meglio.

Credo di non poter aggiungere davvero altro su come conoscere una ragazza e come fare per approcciarla nel modo corretto.

Un abbraccio,

team SG

banner seduzione

This entry was posted in Seduzione and tagged , , , . Bookmark the permalink.

8 Responses to Come trovare, approcciare e conoscere una ragazza!

  1. Valerio says:

    Beh a proposito di segnali negativi e situazioni e posti in cui conoscere ragazze, ricordo che le prime volte che uscivo con un mio amico a rimorchiare per strada al corso, vidi una ragazza che andava di fretta, sembrava imbronciata ma era dannatamente carina. Decidi di approcciarla e vedere cosa succedeva. Lo feci e rimanemmo a parlare una 10ina di minuti. Scoprii che in realtà era solamente stanca perchè ne veniva da un corso molto impegnativo e voleva andare a casa, era anche simpatica, ma non mi lasciò nessun contatto perchè già si frequentava con qualcuno.
    Bisogna osservare bene le persone, valutare si ma andare al di là di quello che si crede, e agire sempre e comunque. Se ne possono avere di belle sorprese. Questo è quello che ho imparato da quando studio seduzione.

  2. lollol says:

    Articolo chiarissimo e molto utile :)

  3. Lucrezia says:

    Bravo Luca! Articolo interessante…

    Soprattutto mi ha divertita la tua frase ad effetto, per approcciare la ragazza “seria”:)

    Sono d’accordo con te quando dici che bisogna essere se stessi, e soprattutto CONGRUENTI! Mi piace molto questo termine, perché rende molto bene il concetto. Bisogna non entrare in conflitto con la situazione o il luogo circostante, ma è idoneo mantenere un armonia, un equilibrio.

    Le incongruenze disturbano e rompono l’incantesimo.

    Mi è capitato di essere approcciata da uomini che entravano in contrasto con il luogo in cui stava avvenendo la conversazione, che si sono mostrati inopportuni e quindi snobbati.

    Da donna, mi viene proprio da consigliare attenzione e sincerità. L’essere sé stessi premia sempre. Proprio come dice Luca, se sei triste non devi essere allegro per forza, se sei timido non devi sembrare per forza uno spaccone… Noi donne vogliamo autenticità, anche perché se recitate, noi ce ne accorgiamo e le possibilità di “concludere” diminuiscono.

    Fatevi conoscere per quello che siete… Facendo così, trovare una ragazza, diventerà una passeggiata da ragazzi ;)

  4. Pingback: TECNICHE DI SEDUZIONE: le vere tecniche di seduzione naturale

  5. Pingback: SEDUZIONE: conquistare una ragazza durante le ferie

  6. Niccolò says:

    Fa sempre bene rileggere questi articoli
    Io di solito li leggo due volte poi, magari dopo mesi , li rileggo :)

  7. anonimo says:

    Ciao quelli che dici nel tuo articolo e molto interessante il problema sorge peró quando ti dici ” sono stato me stesso per tanto tempo e non è mai servito a nulla” ho 21 anni penso di essere relativamente carino si è vero nn ho la tartaruga ma non sono nemmeno obeso e nemmeno un chiodo, il problema è che nn riesco ad approccciare con le ragazze, sono me stesso spesso e alcune volte invece vario il mio comportamento per tentare approcci, come posso fare? Gioco a calcio, suono la tromba in una banda di paese, esco, lavoro cOn mio padre come imbianchino per cui penso di averne di occasioni per conoscere tipe, ma quando capita ce sempre qualcosa che va storto, come posso fare? ;(

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *