La Seduzione Perfetta

Seduzione Perfetta Spesso quando entrano nel mondo della seduzione le persone si aspettano di poter conoscere fin da subito frasi e giochi “magici” che possano permettergli di rimorchiare in modo perfetto.

Ho sentito fin troppe storie di persone che escono ad approcciare, parlano e poi non chiedono neanche un numero di telefono perchè secondo loro la conversazione “non era andata bene“.

Ho sentito racconti di persone che riuscivano a fare 60 approcci in una sola sera tornando a casa senza aver conosciuto davvero una sola ragazza.

Mi sento personalmente di dare la colpa di questi avvenimenti a tutto il mondo della seduzione manualistico e da marketing.

Si parla talmente tanto di approcci, di tecniche, di routine per rimorchiare, che schematizzano il processo del sedurre non solo fino all’estremo ma addirittura oltre il reale!

Ed è solo normale che poi escano frasi come quella che ho sentito tempo fa da un amico:

Amico: “sono stato in questo locale.. mai visto niente del genere, le ragazze erano stradisinibite! baciavano chiunque!”
Io: “e te che hai fatto?”
Amico: “niente.. mi sono trovato completamente spiazzato perchè in quella situazione non potevo sviluppare il mio gioco con le routine”

Assurdo!

O come tempo fa a roma, uscito con un paio di amici, serata molto divertente come sempre: nuove conoscenze, risate, allegria.

Ho avuto i contatti di ogni ragazza approcciata, uno dei miei amici pure ha avuto i suoi momenti di successo.

Ma l’altro? Non ha neanche chiesto un numero di telefono o un contatto facebook, questo perchè a suo dire: “la conversazione non è andata come avrebbe dovuto e lei non me l’avrebbe mai dato“.

A quel punto il mio istinto da istruttore non ha potuto far altro che uscire fuori scalciando con violenza come Chuck Norris durante il parto per “cazziarlo” in quanto se solo avesse osato chiedere il contatto, quasi sicuramente l’avrebbe avuto, conversazione perfetta o meno.

La verità è un’altra.

Non esistono uomini perfetti, non esistono donne perfette, non esiste l’Approccio perfetto, il Rimorchio perfetto e non esiste la Seduzione perfetta!

Troppi tecnicismi, troppe “regole”, troppi schemi, rendono tutto un qualcosa di robotico ed ossessivo, e tale è la ricerca della “perfezione“.

Meglio puntare a divertirsi.

E che importa se la conversazione non è stata perfetta? Prova ugualmente a chiedere il contatto alla ragazza se ti piace!

Certo, a volte non te lo darà. A volte invece si. Puoi stare comunque sicuro che se non lo chiederai non avrai più un’altra chance.

Rimorchiare e Sedurre può essere molto più divertente di quanto non la si faccia diventare con duemila tecnicismi, ricordalo sempre.

Un abbraccio,

Luca S.

P.S. se ancora non lo hai ancora fatto scarica gratuitamente “Rimorchio Rapido“!

This entry was posted in Seduzione and tagged , , . Bookmark the permalink.

18 Responses to La Seduzione Perfetta

  1. Francesco says:

    Io penso che provare è sempre meglio, in quanto se andrà bene è andata bene, se andrà male sarà andata comuque meglio che se non avessi fatto niente…

    Perchè? perchè gadagni in esperienza e parti con delle possibilità, che non avressti se non facessi niente… ma è difficile? io penso che non lo sia (personalmente devo cercare di fare ancora meglio) dato che è naturale in tutti i sensi, l’ attribuire difficoltà è l’ autogiustificazione della nostra mente al non aver fatto fino ad ora.

  2. Roberto says:

    Ogni persona con una discreta maturità capisce che la perfezione non esiste, altrimenti non ci sarebbe spazio al miglioramento ed esiterebbe un punto in cui varie persone sarebbero uguali in quanto raggiungono la perfezione.

    Purtroppo sono tante le persone che non capiscono quale sia lo spirito giusto per affrontare la vita, perchè secondo me qui si parla di VITA, non solo di seduzione. Quest’ultima, secondo me, dovrebbe essere vista anche come un’ opportunità per diventare un uomo migliore in tutti i campi, in tutte le esperienze che facciamo e non una gara alla perfezione per poi vantarsi con i propri amici.

    Molti rischiano di perdere il nobile scopo di quest’arte e cioè quello di creare una personalità forte, attraente per poi essere capace di donarsi agli altri per far sì che tutti possano trarre beneficio dalla nostra personalità: far divertire, strappare un sorriso, far provare emozioni fino ad allora solo immaginate, far provare orgasmi intensi (e perchè no anche multipli ;) )…donare la propria esperienza di vita!

    Cosa ci può essere di più gratificante per l’uomo, in quanto essere sociale, se non quello di riuscire appieno nelle proprie relazioni e di far provare agli altri il piacere di passare del tempo con noi ?
    Per me questo significa sedurre, essere perfetti non è la domanda giusta da porre e nella vita bisogna porsi le domande giusto per trovare le risposte giuste.
    Ciao a tutti :)

  3. ivan says:

    Bisogna svuotare la mente dai pensieri negativi, il resto viene naturale… esercizi di rilassamento e meditazione a me hanno aiutato

    • Roberto says:

      Sono molto d’accordo, anche a me hanno aiutato molto!

      Quando riesci a concentrarti su quello che avviene all’esterno della tua mente e non sei bloccato dentro la tua mente, tra i tuoi mille pensieri, riesci a percepire cose che non riuscivi a vedere prima, come se ti si aprisse un mondo nuovo e sei più ricettivo agli stimoli esterni, con una capacità maggiore di calibrazione!

  4. lollol says:

    Per me è tutto ancora difficile, forse sarò io che mi complico la vita per niente… Ma non mi faccio avanti, e questo influisce tanto in me stesso… uff.. Qualche consiglio per uscirne?

    • Roberto says:

      Secondo me ti stai già facendo avanti :)
      E’ vero all’inizio può essere difficile perchè ci sono molti concetti nuovi da imparare, motli aspetti della propria personalità da affinare.
      Non farti prendere dal panico e procedi per gradi, fai un’analisi del tuo stato attuale e vedi cosa c’è che vorresti migliorare.

      Fatto questo scrivi quali sono le tue perplessità, se stai già seguendo un metodo.
      PS:che intendi per “non mi faccio avanti” ?

      • Lolol says:

        Non mi faccio avanti nel senso di andare a conoscere la ragazza… Mi preoccupa troppo la conversazione non capisco il perchè

        • Luca S. says:

          Il “mi preoccupa la conversazione” è la scusa che ti dai… la “paura del rifiuto” o “del giudizio” è la reale motivazione “inconscia”.

          • lollol says:

            ok… appena avrò l’occasione mi farò avanti senza pensare a questa paura… grazie :)

  5. A.E. says:

    È vero purtroppo…dico purtroppo perché molte volte mentre si parla con una ragazza si pensa troppo a dettagli superflui che fanno perdere del tutto il contatto con la realtà,invece di godersi l’interazione e in generale la vita con le donne…a volte capita anche a me ma è solo questione di allineamento mentale ovvero una impostazione mentale positiva e ovviamente di fare pratica,pratica,pratica,e ancora un po’ di pratica!:-)

  6. Roberta says:

    Mmmm…Volete il parere di una donna? L’articolo è vero al 100%, e funziona. Ci sono donne che si scandalizzano al solo pensiero che il proprio uomo possa studiare seduzione, perchè appunto lo vedono in modo sbagliato, probabilmente nel modo citato dall’articolo, ovvero come una caterva di frasi fatte, routine, schemi. Ma secondo me, quando l’uomo esce da questi schemi e inizia a comportarsi in modo naturale, divertendosi e facendo divertire, è tutta un’altra cosa. Il mio ragazzo segue Luca e Fabio da un bel po’,e oltre a essere un figo assurdo, è la persona più naturale che io conosca. Inutile dire che grazie a lui ho scoperto questo mondo e, si, sono troppo curiosa, e ho iniziato a documentarmi anche io xD E oltre a essere interessante, dà ottimi risultati, e lo dico per esperienza personale, perchè quando finalmente si capisce che seduzione non è” imparerò a farmi 765 ragazze tutte in una sera nello stesso momento”, ma invece è “dare valore alla donna, farla stare bene e stare bene con se stessi, migliorare la mia vita”, beh, noi donne non è che siamo tanto contrarie a questo eh xD E poi un’altra cosa: non credete alle palle di chi dice che vogliamo essere prese con dolcezza, le rose, i cioccolatini e bla bla bla. Oddio, forse a volte ci sta, MA in realtà tutte amiamo il tipo sfacciato con cui iniziare una specie di “sfida” fatta di battute, di risposte pronte ecc..solo che non tutte lo ammettono (io forse un po’ per carattere, ma l’ho sempre ammesso xD). Quindi, il consiglio è: buttatevi, siate quelli che siete, siate sfacciati e divertenti e fate ridere una ragazza, fatela stare bene, fate in modo che vi dimostri che ha cervello, osate.

    Ps: Ciao Robertoooo ^_^

  7. Roberta says:

    (Ovviamente il mio ultimo commento era in risposta a Luca S. e non a luke xD)

  8. Marco says:

    Non posso fare altro che confermare ciò che ha detto Luca!! Sono io il Marco che c’è nella recensione del corso, prima del corso vedevo le ragazze come dei mezzi mostri pronte a umiliarti, ora le vedo nude :) a parte gli scherzi, uscivo con le ragazze anche prima di tutto ciò ma mi riempivo di preoccupazioni e paure (ancora un po’ ne ho, la pillola magica non esiste, ma sto cercando di migliorare) quindi non mi divertivo. Ora il tempo insieme a loro mi vola e torno a casa con il sorriso perchè mi sono dato una bella divertita!

  9. Pierre says:

    Parole sante caro Luca! Anche io tempo fa uscivo con la filosofia della perfezione, e spesso mi portava ad avere delle conversazioni poco naturali, macchinose, e per niente divertenti. Dopo aver adottato la “tecnica del divertimento” (tanto per usare la parola tecnica che a quanto pare piace a molti XD) ho iniziato a vedere dei bei risultai. Grazie ancora per le tue dritte!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *