Recensione: Axel

seduzione e mistero

Ed ecco un’altra recensione da un ragazzo che oramai da anni si interessa di seduzione ed a cui ho potuto dare qualche consiglio.

In quanto mi ha espressamente chiesto di non mettere la sua foto evitero :)

Dopo i cosigli ricevuti, mi trovo molto meglio nel mondo della seduzione. All’inizio, nell’approccio, usavo il famoso metodo “indiretto”, ciò ti permetteva di abbassare le difese delle ragazze e di mantenere una conversazione a lungo. Usavo anche i famosi “negs” i quali ti permettevano di abbassare il valore di una ragazza affinchè tu ne uscissi risultante con un valore alto. Ovviamente ogni cosa ha i suoi pregi e i suoi difetti, e in questo caso, a cosa serve fare un gioco lungo, quando puoi arrivare benissimo al sodo in poco tempo?! Senza avere trucchetti, scuse o altro, con il metodo diretto dimostri la tua sincerità. Perchè tentare di abbassare il valore di una ragazza con degli “insulti”? Se tu sei già un uomo di alto valore non hai bisogno di abbassare il suo; se non ti ritieni un uomo di alto valore, bhè tornatene a casa e guarda sex and the city… Luca mi ha fatto capire l’importanza del metodo diretto, che il quale ti consente di dichiarare le tue vere intenzioni ad una ragazza, ma non solo , funziona in tuti i campi: lavoro, sport, amicizia e chi più ne ha più ne metta. Impari ad essere spontaneo senza la vocina in testa che ti obbliga a rinunciare. Io sono stato influenzato dal metodo diretto, ma ci sono tante altre cose riguardo la seduzione che Luca mi ha spiegato, ed è un mondo completamente diverso, un metodo di seduzione che ti fa morire dal robot sociale che eri e ti fa diventare una persona sociale.

 Axel

Buona seduzione a tutti!

Un abbraccio,

Luca S.

This entry was posted in Recensioni and tagged . Bookmark the permalink.

2 Responses to Recensione: Axel

  1. Ivan says:

    Ma sono l’unico a cui fa paura l’indiretto e riesce meglio il diretto? :D
    cmq… il diretto aiuta in molti campi della vita questo è vero, ma a volte bisogna giocare di fantasia e usare l’indiretto.
    Io con il diretto sono stato rifiutato moltissime volte ( maggiormente con la scusa del fidanzato :D ).
    E’ difficile che una passando per strada in velocita’,con il diretto ci stia.
    Cmq grande Lucaaa! Ormai seguo piu’ il tuo blog di quello di fabio :P

    • Luca S. says:

      Il consiglio che ha avuto Axel riguardante il diretto è stato dato in modo “mirato” in base al suo modo di fare.
      Per quanto riguarda gli approcci è e sarà ancora più strapieno di materiale quì sul sito.
      Comunque grazie ancora Ivan, mi fa piacere di averti con noi :)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *