Rimorchiare una Ragazza: Una sera a Bologna

rimorchiare una ragazza

Come Rimorchiare una Ragazza per le vie di bologna.

Era tanto tempo che non scrivevo un report per i miei amici di Seduzione Giovani, ma una serata come quella di Sabato scorso è un’occasione abbastanza unica a mi sento motivato, se non quasi in dovere, di scrivere qualcosa in merito.

Questo perché per gli amici della seduzione naturale di Seduzione Giovani e Semplicemente Attrazione è stata una giornata importante: la giornata del seminario di Fabio S. sul tira e molla.

Una cinquantina di ragazzi da tutta italia si sono riuniti a Bologna per sentire direttamente dalla bocca del maggiore esperto di seduzione in italia tutti i segreti del tira e molla, scoprendo molto più di quanto si aspettassero.

Sono stato contento oltretutto di vedere tra i presenti anche due miei allievi che, per la prima volta, la sera si sono ritrovati “catapultati” in “Serie A“.

Credo sia un po il sogno di tutti avere la possibilità di vedere cosa significa davvero essere ai “massimi livelli in qualcosa di cui si è appassionati.

Già, questo perché non essendo un seminario del Master di Seduzione, la sera eravamo tutti in “libera uscita” e, una volta tanto, anche io ho potuto divertirmi a rimorchiare qualche ragazza invece di unicamente seguire li studenti per osservare, consigliare e modificare.

Io, insieme ad altri due membri dello staff, alcuni studenti che hanno già finito il master ed alcuni ragazzi presenti al seminario, insomma, il meglio del meglio presente in italia, la serie A… con unica assenza importante proprio Fabio S., impegnato a bruciare calorie in attività di coppia.

 Dopo aver cenato tutti insieme, esserci preparati ed essere usciti cominciano gli approcci, e dopo un po di “cazzeggio” arriviamo al vero inizio della mia serata.
Un gruppo di quattro persone ( tre ragazze ed un ragazzo ) arrivano e si siedono sulla panchina dietro di me, a meno di 3 metri di distanza. Mi giro e dopo averli osservati per non più di due secondi mi avvicino a loro dicendo:

Luca S.: Scusate l’intromissione.. ma sembrate davvero delle sardine in scatola, una di voi dovrebbe sedersi su di lui altrimenti soffocate

Tutti ridono divertiti e le ragazze cominciano a dire che su di lui non si sarebbero mai sedute, dandomi la possibilità di farmi amico il ragazzo del gruppo difendendolo con frasi tipo: “ma siete veramente cattive.. è un vostro amico, ha la faccia dannatamente simpatica.. per quale motivo non dovreste sedervi sulle sue gambe!?

E così continua per un po la conversazione fino a quando non si avvicina uno degli studenti che cerca, con poco successo, di entrare in conversazione. Lo presento a tutti e ne approfitto per presentarmi a mia volta, da quel momento in poi si fa vivo uno dei motivi principali  per cui durante i corsi è molto difficile che io accompagni gli studenti in “azione“: lui si ritrova completamente senza attenzione e non può fare altro che stare a mezzo metro da me ad ascoltare e guardare il marciapiede.

Scopro che sono tutti studenti di infermieristica, informazione con cui vado a nozze vista la mia qualifica professionale nello stesso campo, e la conversazione va avanti in modo molto leggero stile botta e risposta tra me e le tre ragazze.

Improvvisamente arriva il nostro “esperto di stile” ( che comunque insegna più che altro gli abbinamenti di colori e che colori stanno bene su una persona a seconda della carnagione e dei capelli ) che compare dal nulla stile fantasma, si appoggia sulla spalla del ragazzo e gli dice: “ho visto che queste non ti considerano nemmeno così sono venuto a farti compagnia io“, risate generali.

Neanche due minuti ed è già scomparso, così com’era arrivato.

Le ragazze ridono, ci divertiamo.. ed una comincia a parlottare con la sua amica che fa un sorriso poi mi guarda e mi dice: “lei vorrebbe sapere quanti anni hai“, provocando una reazione di modificazione del colore della carnagione verso il peperone. Mi faccio una risata e mi sposto vicino a questa ragazza, ritrovandomi praticamente a poter parlare solo con lei, perfetto.

Direi che il rimorchio sta andando alla grande.

Comincio ad interessarmi al come mai ha scelto infermieristica, i suoi sogni da realizzare ed in mezzo alle sue risposte butto qualche storia della mia vita ( dall’infanzia in su ) spiegando quali sono i miei e come sono diventato quello che sono oggi ( uno strafigo N.B. :P ).Le altre ragazze ogni tanto cercando di entrare in conversazione facendomi qualche domanda a cui rispondo continuando dopo ad interessarmi alla mia.

Ad un certo punto la ragazza che volevo rimorchiare mi dice:

Ragazza: però dai, rimettiti davanti così ti vedo meglio!
Luca S.: ( mi sposto tornando davanti al gruppo ) questa ragazza è adorabile… non riesce a staccarmi gli occhi di dosso neanche 10 minuti ( e le faccio un giro stile sfilata che fa ridere un po tutti )

Continuiamo a parlare un altro po, tira e molla su tutte e tre, progetti fantasiosi per il futuro con la mia eccetera ( sfortunatamente viene difficile scrivere report “dettagliati” in quando tutto quello che faccio per rimorchiare e che per le persone è “tecnica” per me è un modo di essere, potrei dire che uso il tira e molla, i giochi di ruolo, flirting… ma in realtà sarebbe difficile spiegarlo in quanto non è una “modalità” ne una “fase distinta” ma solo un colore all’interno del quadro, questo è un concetto che difficilmente chi non ha partecipato ai nostri corsi di seduzione potrà capire bene ) e dico proprio alla mia che essendo lei quella che sta per cadere sul marciapiede è lei che dovrebbe sedersi sulle gambe del ragazzo.

Lei risponde che su di lui non si siederà mai, mai!

Così mi interesso a sapere che è successo ed il ragazzo risponde:ma niente.. lei ha perso le chiavi e pensa che gliele abbia rubate io, mi ha pure minacciato di denunciarmi
Luca S.: davvero hai minacciato di denunciarlo?
Ragazza: per niente.. io ho minacciato di ucciderlo!
Luca S.: capisco… ecco vedete perché lei mi piace un sacco? Perchè è una…. stronza di livello mondiale!

P.S. mi raccomando di non riutilizzare questa ultima frase in quanto era calibrata per quella situazione, per quella ragazza ma sopratutto.. per come sono fatto io! Riutilizzarla potrebbe portarvi molto probabilmente a far arrabbiare la ragazza con cui state parlando.

Tutti ridono, il ragazzo si alza, mi da la mano e mi dice solo: “sei un grande!”

Io gli do la mano e poi… mi siedo al posto suo sulla panchina, accanto alle ragazze!

Luca S.: tranquillo due minuti e ti rilascio il posto
Ragazzo: no, no.. stai pure seduto!

Come direbbero in francia… Ce Fantastique! :)

Continuo a parlare con le ragazze e per loro però arriva il momento di andare a fare serata ( era inizio serata di sabato sera dopotutto ). Due si alzano subito dalla panchina mentre la ragazza che volevo rimorchiare io resta seduta un po titubante fino a quando le amiche non la chiamano una seconda volta.

Mentre si alza per andare semplicemente le dico: “ehi hai facebook? dai dammelo

E così ottengo il suo contatto… lei resta vicina a me, mi porge la mano, bacio sulla guancia e:

Ragazza: è stato davvero un piacere conoscerti

Non appena vanno via si avvicinano i miei due studenti di Seduzione Giovani con un: ma come hai fatto a rimorchiare quella ragazza… da solo su quattro.. ci stava anche il tipo…

E direi che l’unica risposta possibile ( a parte “semplicemente sono un figo” :P ) è: coerenza, convinzione, sicurezza in quello che si sta facendo, tranquillità.

Questo è stato solo il primo della serata, dovessi raccontare gli altri non basterebbe questo articolo.

Insomma, una serata davvero all’insegna della seduzione e spero che questo piccolo report ti possa aiutare a capire di come pensare “no li non ci vado perché ci sono dei ragazzi” a volte può essere davvero solo un’enorme sega mentale.

P.S. se ti stai chiedendo come mai ho preso facebook e non il numero la risposta è molto semplice… io vivo nel nord italia non a bologna. Non aggiungerò MAI i soldi anche di questa telefonata per una ragazza che potrò vedere pochissimo. Te cerca di prendere il numero, è molto meglio.

Buon rimorchio e buona seduzione,

Luca S.

P.S. se ancora non lo hai fatto scarica ora il mio nuovo ebook gratuito sulla Seduzione!

This entry was posted in Report and tagged , , . Bookmark the permalink.

3 Responses to Rimorchiare una Ragazza: Una sera a Bologna

  1. D. C. says:

    E’ stato un piacere vedere in azione te e gli altri studenti e membri dello staff di SA! Si respirava aria di seduzione a Bologna, sabato XD
    Inoltre mi avete motivato in modo indescrivibile, tanto che in questi primi 4 giorni della settimana ho approcciato e preso più contatti delle ultime due settimane (che già non erano andate male ;) ).

    Sempre più convinto che ciò che insegnate voi di SA e SG siano la creme della creme, come minimo, in Italia.

  2. Niccolò says:

    Ma ” Comincio ad interessarmi al come mai ha scelto infermieristica, i suoi sogni da realizzare ed in mezzo alle sue risposte butto qualche storia della mia vita ( dall’infanzia in su ) spiegando quali sono i miei e come sono diventato quello che sono oggi ( uno strafigo N.B. )
    Intendi che le hai detto che hai studiato seduzione , che hai un sito dove insegni ecc?
    Cosa ha pensato?

    • Luca S. says:

      No, non le ho parlato del mi olavoro nella seduzione, ho parlato solo del percorso che ho intrapreso per diventare come sono ora a livello di personalità, i problemi lungo la strada, la decisione di cambiare, quando l’ho presa ecc ecc, il lavoro di seduzione è un argomento che tiro fuori solo quando la frequentazione diventa avviata, ovvero almeno la seconda e/o la terza uscita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *