Seduzione: La scomoda verità nascosta

Seduzione e Segreti

Sedurre una Ragazza che vedi per strada, è davvero semplice o c’è qualche segreto da sapere?

Entri nel mondo della seduzione, impari quello che devi imparare et voilà! Esci, punti una ragazza che ti piace, la approcci, ci parli… ed è tua.

Fantastico vero?

Se solo funzionasse davvero così.

Sono passati tantissimi anni da quando, in america, hanno cominciato a crearsi le prime community di Seduzione. Gente insoddisfatta della loro vita sentimentale e sociale cominciava ad analizzare i comportamenti sociali, il carattere di quelli che “ce la facevano“, schematizzavano e creavano i primi metodi esistenti per sedurre una ragazza.

Una volta creati hanno cominciato a distribuire alla gente le loro scoperte tramite forum e community; tutto è partito infatti per aiutare le persone a vivere meglio.

Ma poi hanno cominciato ad uscire fuori i migliori, o presunti tali.

Gli insegnanti hanno cominciato ad esistere e come normale conseguenza anche i corsi di seduzione. Molti soldi hanno cominciato a girare all’interno di questo mondo e quindi, si è dovuto creare un certo marketing in modo da trovare clienti che permettessero di guadagnare.

La strategia di marketing era scontata: “fai quello che ti dico e potrai sedurre qualsiasi ragazza tu voglia

E su questa strada sono andati avanti loro in america, esattamente come stiamo andando avanti noi in italia.

C’è solo un piccolo problema in tutto ciò: non è assolutamente vero.

Qualche mese fa ho deciso di fare una domanda molto semplice all’interno di un gruppo di seduzione: “Secondo voi un seduttore davvero bravo che percentuale di successo ha tra approcci e conclusioni, considerando come conclusioni ragazze con cui è stato a letto e nient’altro?

Prima di continuare a leggere ti chiedo di scriverti da qualche parte secondo te qual’è una giusta risposta a questa domanda e poi, una volta finito di leggere l’articolo, scrivermi nei commenti qual’era la tua idea prima e cosa ne pensi dopo.

Le risposte sono state abbastanza sconcertanti. in pochissimi hanno detto il 50%. In molti si aggiravano sull’ 80%. qualcuno ha detto che uno bravo deve avere il 100% di successo.

Così mi sono messo a fare un rapido calcolo che ripeterò per te in questo articolo, basato sulla percentuale più bassa che mi è stata data, il 50%:

Tenendo a mente una media di 10 approcci a settimana, significa che un seduttore veramente bravo in quella settimana deve andare a letto con 5 ragazze diverse.
In un anno ci sono 52 settimane, questo significa 260 ragazze all’anno.
Volendo fare un ulteriore passo avanti, tutto questo significa che se il 50% fosse una percentuale realistica.. in 10 anni di “attività” uno bravo dovrebbe sedurre ed andare  a letto con almeno 2600 ragazze diverse.

Questo considerato la media di 10 approcci a settimana quando sappiamo benissimo che gli “studenti” della seduzione fanno molto di più, arrivano anche a 10 approcci a sera.

Questo significa che potranno considerarsi bravi quando saranno riusciti a sedurre 35 ragazze a settimana. il che significa 1820 ragazze all’anno che diventano 18200 ragazze in 10 anni di attività.

Questo con la percentuale più bassa che mi è stata data in risposta.

Voglio adesso invece fare un altro rapido calcolo, utilizzando una percentuale che nessuno ha in mente, l’1%.

Usando dati realistici quindi diciamo circa 10 approcci a sera, significa che è fattibile andare a letto con poco meno di una ragazza diversa a settimana, 52 in un anno. 520 in 10 anni.

Questa è una media fattibile e si avvicina molto alla mia, sempre considerando che odio uscire con l’obiettivo di sedurre una ragazza e che spesso faccio molto meno di 10 approcci a settimana.

Considera però che per arrivare ad un livello di bravura tale da rendere possibile tutto questo è necessario spendere almeno uno se non due anni pensando ad affinare le proprie doti di seduttore almeno 12 ore al giorno (togliendo quelle di sonno).

Eppure ci sono persone che affermano di riuscire a sedurre ogni ragazza con cui ci provano. Il punto è che una cosa è affermarlo un’altra è se quell’affermazione è vera o no.

Ho un grande amico che nella sua vita è stato con almeno 200 ragazze, ed a suo dire non ha mai fallito con nessuna.

Poi però pensandoci meglio io ricordavo occasioni in cui non era andato a conclusione con una ragazza e quando l’ho fatto presente la risposta è sempre stata solo una: “è che in realtà non mi piaceva sul serio“.

Questo è quello che succede nella mente delle persone che affermano di non aver MAI fallito, eliminano ogni fallimento dalla loro mente in modo da non rischiare la loro sicurezza ed automaticamente un fallimento diventa un: “non mi interessava“.

Questo con seduttori da community, insegnanti, o i tuoi amici “natural“.

Ma aspetta, perché ovviamente, come in ogni magia che si rispetti, c’è il “trucco“. Queste percentuali valgono solo in una situazione, ovvero quando parliamo solo dei classici “approcci a freddo” ovvero su complete sconosciute per strada o nei locali.

Gli approcci a freddo sono importanti per sviluppare un certo modo di parlare, una certa personalità, per abituarsi ad avere sicurezza quando ti ritrovi a parlare con una ragazza.

Insomma per fare “pratica“, infatti li considero alla stregua di puro “gioco” o forse sarebbe meglio dire “allenamento“, considerando però che da questo tipo di allenamento possono uscire delle cose molto belle per la tua vita, puoi conoscere una ragazza fantastica con cui passerai dei momenti indimenticabili ad esempio. Certo le possibilità sono basse ma può succedere.

Tutto questo ti servirà poi per quando capirai una grande verità della seduzione, una verità che, come questa, viene tenuta nascosta e che troverai spiegata in modo dettagliato in questo articolo su Seduzione Giovani in quanto merita i riflettori solo per se.

Mi raccomando, senza leggerli entrambi non potrai avere il quadro completo sulle verità che ti sono nascoste.

Buon senso critico e buona seduzione,

Luca S.

P.S. se ancora non lo hai fatto scarica ora il mio ebook gratuito sulla Seduzione!

This entry was posted in Seduzione and tagged , . Bookmark the permalink.

14 Responses to Seduzione: La scomoda verità nascosta

  1. Ciro says:

    E’ un anno che “studio” seduzione e devo dire che avevo pensato che i più bravi potessero al massimo arrivare al 50% l’1% era inaspettato ahahahaha

  2. Pingback: CONQUISTARE UNA RAGAZZA: Seduzione senza falsi miti ed abitudini

  3. Valerio says:

    Io è poco più di un anno che sono a conoscenza di questo mondo e ho visto che i fallimenti sono molto più numerosi dei successi.
    Come percentuale avevo preventivato un 35%, ma anch’io non avrei mai pensato di fare un calcolo con una percentuale pari all’1% xD.

  4. lollol says:

    Ero convinto che fosse un 10% almeno… ma ora che ho letto il tuo articolo sono d’accordo con l’1%…^^

  5. Luca D. says:

    Be il mio caro vecchio Luca ha azzeccato anche questa volta… le percentuali parlano e in alcuni casi l’1% sembra quasi un valore ottimistico… ricordatevi che la seduzione non è un gioco di carte collezionabili… per un vero seduttore le donne non sono numeri… non vince chi a fine giornata ne ha avuti di più… a quello ci sono buoni tutti… la vera bravura… la vera ARTE.. sta nel CONCLUDERE… e la parola stessa dovrebbe definire molto bene il concetto… concludere = ho raggiunto quello che voglio… mi sono impegnato VERAMENTE.. in maniera NATURALE… ed ho ottenuto un risultato… ed ora GODO del mio risultato… poi si.. è giusto fare la così detta “pratica”… ma deve essere pratica salutare… non 10 ore in giro a fermare tutto quello che passa con gente che magari non ti sta neanche simpatica… NO! Come dice sempre la nonna, “Meglio poche ma buone”, poche aperture in buone situazioni… ma dove diamo tutto noi stessi!! Un abbraccio! ;)

  6. Francesco says:

    La cosa più divertente è che anche Barney di HIMYM non sfugge a queste percentuali

  7. D. C. says:

    La dura verità fa sempre male, ma fa aprire gli occhi per affrontare la vita con più serenità e CONCRETEZZA (la cosa più importante).

    <>.
    Quanto adoro questa frase :)

    • D. C. says:

      “Considera però che per arrivare ad un livello di bravura tale da rendere possibile tutto questo è necessario spendere almeno uno se non due anni pensando ad affinare le proprie doti di seduttore almeno 12 ore al giorno (togliendo quelle di sonno)”.

  8. Niccolò says:

    Wow
    Anch io avevo pensato al 50%
    Comunque queste percentuali non sono sempre uguali , tutto dipende da quanti approcci fai , se ne fai uno a settimana non penso che il 50% sia poco realistico se ne fai cento allora sicuramente si :)

  9. Francesco says:

    Penso che dipenda da cosa voglia il seduttore, penso abbia molti approcci ma non è detto che sia interessato sessualmente a tutte le ragazze che approccia, quindi penso non esiste una percentuale, se è davvero bravo e se le vuole fare tutte avrà un 80/90% (e ne approccierà giusto 4/5 a settimana), se vuole magari anche fare conoscenze e divertirsi avrà un 40/50% (dipende da quante vuole solo conoscere e con quante vuole andarci a letto)…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *