sesso droga & rock n’ roll: la seduzione per le feste

Sesso seduzione e rock-n-rollNo, non sto parlando della canzone di Ian Dury del 1977, ne voglio raccontarti di qualche video di Madonna o Lady Gaga, e nemmeno di qualche nuova droga che sta friggendo le menti di noi giovani… no, oggi voglio raccontarti di una festa a cui ho partecipato ieri sera.

E’ stata una cosa fuori dal comune, ho visto tutto attorno a me, e ne ho preso il meglio.

La serata è iniziata con un gruppo di ragazze vestite “dark/punk” che mi chiedevano se avevo delle cartine, e in quel momento ho capito che ero nel posto sbagliato… ma come si dice, vedere per credere (toccare solo se ne vale la pena!).

Allora con tutte le migliori intenzioni vado a questa festa in una casa in periferia delle mie parti. Al primo impatto sembra la classica festa di “sballati” che saltano e si drogano, ma ad uno sguardo più attento vedo qui e li gruppetti di ragazze da sole, che sembrano uscite da qualche altro genere di film: vedo quello vestito tutto di jeans (super)attillati e giubboni di pelle che a me entrerebbero a mala pena in un braccio, quello con vestiti eleganti che evidentemente non sapevano dove sarebbero state (o che non gli importava), quello vestito da freakettone irremovibili. Insomma c’era abbastanza “materiale” per una serata per divertirmi.

Certo dovevo passare oltre la mancanza di decenza che a volte vedevo da ragazzi che sembravano sballati prima che iniziasse pure la festa! ma a me in fondo interessavano le ragazze quindi mi sono detto: che la MIA festa inizi.

E così ho iniziato a camminare verso la ragazza più figa che ci stesse in tutta la festa, una stangano bionda di qualche paese dell’Est Europa (o almeno così pensavo mentre mi avvicinavo, poi ho scoperto essere di Milano con origini calabresi, va beh… a volte i cerchi non quadrano!!). L’obiettivo è chiaro: creare preselezione per TUTTE le altre ragazze della festa, mostrando di conoscere e/o attrarre la più bella ragazza presente. Questa è una cosa che molti ragazzi hanno paura di fare, a causa della reazione negativa che potrebbe avere la ragazza, o semplicemente perché non si sentono all’altezza di parlare con una tale bellezza… SE sei uno di questi SMETTI di farti queste seghe mentali e  AGISCI. La verità è che nessuno sa davvero quello che lei ti dirà, e anche se lei ti dicesse “vaffanculo” (cosa che succede molto raramente) nessuno davvero lo saprebbe!

E così mi avvicino, faccio la domanda più stupida del mondo, qualcosa del tipo “Ehi, dov’è Michele?”. Lei ovviamente mi guarda come un alieno che le vuole vendere ghiaccio al polo Nord. Io non perdo la calma e continuo “non sei la ragazza di Michele?”. Lei allora sorride e dice “no…mhmm… no, cioè chi è Michele?”

ed io “beh, se è il tuo fidanzato lo dovresti sapere meglio di me!”

“ eh… beh… si, cioè non sono fidanzata” (wao penso già si sta qualificando, si prospetta una serata interessante)

“ok allora per i prossimi 5 minuti tu sarai la mia fidanzata così Michele morirà di invidia quando ci vedrà”

Lei ride

“dai vieni che lo andiamo a cercare… ma tu sai fare la fidanzatina per finta?”

“che dovrei fare?” lei dice un po’ stupita ma intrigata

“beh, basta che tieni le mani a posto per il resto puoi fare tutto… sorrisi, baci a stampo, ti metti sottobraccio… cose così”

“ok, ma sto aspettando delle amiche”

“questo potrebbe essere un problema… posso avere una fidanzata al massimo due… quante sono le tue amiche?”

“sono 3””

“ahi!! allora dovremo trovarli dei fidanzatini finti tutti per loro”

E così per 15 minuti ho camminato sottobraccio con questa ragazza stupenda che chiamerò Luana (cambio il nome per motivi di privacy) creando invidia nello sguardo di ogni ragazzo (non me ne fregava nulla!) e preselezione a tonnellate verso le altre ragazze (questo SI che mi interessava!).

A questo punto so che alcuni che leggono pensano che sto andando bene, e che quindi quello che ho fatto l’ho fatto per “sedurre” questa ragazza bionda… NO!

tutto questo è solo come io creo il “terreno di caccia” ossia come mi trasformo da Mr. Nessuno, a Mr.”quello che cammina con la più figa della festa quindi deve essere QUALCUNO”.  Questo mi serve poi per avere praticamente un free pass per interagire con OGNI ragazza della festa, anche con quelle che non mi hanno visto direttamente con la bionda, perché dopo i miei 15 minuti con Luana tutti mi guardano in maniera diversa, come se la festa fosse MIA, perché ci sono persone che mi fermano per farmi i complimenti (di cosa non lo so, ma succede!) e perché le ragazze si trovano sempre attorno a me dovunque mi giri (effetto preselezione notturno come da insegnamento di Fabio S.).

Non sto dicendo che se ho la possibilità di fare sesso con la ragazza “preselezione” in questo caso Luana, non lo faccio… sto solo dicendo che non è l’obiettivo #1 della serata. Anche perché in questo caso è andata subito bene, altre volte non risponde subito positivamente, ma non cambia il fatto che tutti mi vedono parlare subito con la più bella della festa, quella a cui i ragazzi orbitano attorno come la Luna alla terra senza mai nemmeno sfiorarla!

La mia tattica di seduzione per le feste è quindi:

approcciare la più bella come prima cosa

– cercare di allungare il più possibile l’interazione con lei (anche se è stronza, perché gli altri che ci vedono questo non lo possono sapere)

– prendere il contatto a questa “ragazza preselezione” (se è andata bene)

saltare da un gruppo all’altro della festa come se io fossi il proprietario di casa (la maggior parte delle persone in una festa non conosce direttamente il proprietario o comunque gli altri proprietari, infatti spesso sono case con più proprietari e quindi saranno LORO che vedendoti così espansivo penseranno che tu DEVI essere qualcuno li)

– scegliere una ragazza che ti piace e andare al suo gruppo (a questo punto sei all’apice della preselezione)

SEDURLA!!

la cosa più bella di questa scaletta (che ho letteralmente rubato a Fabio S., dal suo “metodo squalo” per i locali)  è che funziona SEMPRE. Non mi sono mai trovato in una festa a vagare come uno sfigato, o a provarci per tutta la serata con una ragazza, bevendo con lei, facendola ridere e tutto per poi alla fine avere un numero falso o comunque quello vero ma a cui non hai mai risposta.

Nelle feste private (ma anche nei locali) usare questa scaletta ti permette di conquistare le ragazze che desideri senza doverci perdere più di 20 minuti. Infatti tutto il resto del tempo starai con altre persone, ragazze e ragazzi.

Praticamente è come se uno che ci prova con una sola ragazza sia un venditore che cerca di vendere se stesso, mentre io faccio del buon (auto) marketing e quindi la vendita finale avviene da se, perché è LEI che vuole comprarmi… dandomela ;)

Comunque mi sono dilungato un po’… quindi finisco il racconto della festa nel prossimo articolo… occhio ;)

Simone, trainer SG

This entry was posted in Tecniche di Seduzione and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *