Vacanze e Seduzione

seduzione e vacanzeSeduzione e vacanze“, due elementi che per molte persone vanno a braccetto, sopratutto in estate; dopotutto chi non spera di riuscire a rimorchiare e conquistare una ragazza in spiaggia e rendere le proprie ferie ancora migliori?

Le ferie sono un’ottima occasione per staccare la spina dalla quotidianità, con amici ed amiche, per qualcuno con la famiglia, per altri con il proprio ragazzo o la propria ragazza.

Invece per molte persone, pare sia un’ottima occasione per andare a fare le stesse cose che facevano a casa loro ma in un altro posto.

Sto parlando di quelli che oramai hanno fatto della seduzione la loro maggiore ragione di vita, l’unico “divertimento”… e che non contenti di uscire praticamente ogni giorno con il solo obiettivo di rimorchiare e portarsi a letto ( le pochissime volte che capita… a meno che tu non sia un accanito “studente” di SG :P ) delle nuove ragazze nella città dove abitano, partono, vanno all’estero e fanno esattamente la stessa cosa: invadendo le discoteche, i pub ed ogni posto dove si possano trovare ragazze da conquistare .

Questo è un comportamento che è stato definito nel best seller di Neil Strauss “The Game” come da “robot sociali”.

Ho chiesto ad un po di amici oggi come avrebbero voluto passare le proprie ferie in una qualsiasi parte del mondo.

Sono stato contento di sentire che molti di loro potendo scegliere sarebbero stati svegli quasi 24 ore su 24 pur di poter equilibrare nuove esperienze di vita e “rimorchio” ma il dato di fatto è che messi alle strette in una situazione in cui dovevano per forza scegliere tra “esperienze” e “rimorchio ” a parte pochissimi, tutti hanno scelto: rimorchio.

Ma vuoi sapere una cosa? paradossalmente, chi decide di passare le proprie ferie senza il pallino del conquistare ragazze ma da persona normale avrà, nel lungo termine,un successo maggiore nel rimorchiare rispetto agli altri.

Vediamo se con un’esempio riesco a farti capire meglio che cosa intendo.

Mettiamo caso che tu ed un tuo amico andiate in ferie nello stesso identico posto ma avete interessi diversi e vi dividete.

Tu di giorno dormi, o vai al mare nel posto più vicino possibile al tuo hotel e la sera esci e vai in discoteca annusando l’aria e scrutando ogni angolo per la ragazza di turno da provare a sedurre.

Magari in 15 giorni di ferie riesci anche a portarti a letto facciamo 6 o 7 ragazze diverse ( che significa 1 ogni due giorni, una media che quasi chiunque può solo SOGNARE. Non andrà così quasi mai ).

Nel frattempo il tuo amico ( che sarei io :) ) esce ogni giorno, va a visitare un posto nuovo, in 15 giorni va in 7-8 spiagge diverse, organizza una pescata subacqua e qualche pescata notturna, giri in barca, pizzata con amici di amici che si è/era fatto sull’isola, ritrova un posto che per lui aveva valore tantissimi anni prima quando magari era già stato lì, ritrova una foto sua con altre persone risalente a 10 anni prima ancora sul muro di un locale e fa amicizia col barista che saputo della sua esperienza passata in quel locale gli offre da bere e lo invita a ritornare.

Tramite quella foto riesce a rientrare in contatto con le persone che ai tempi erano presenti e scopre che si ricordano ancora di lui.

Organizza uscite con i vecchi amici, che gli presentano altra gente.

Va a visitare le città caratteristiche, va a provare i cibi caratteristici.

Magari ogni tanto gli capita di conoscere una ragazza carina al mare, o alla fermata del bus ma più per chance che perchè se l’è andate a cercare. ( qui torniamo a quest’altro articolo di seduzione )

Insomma hai capito, fa una marea di esperienze diverse.

Due tipi diametralmente opposti di ferie nello stesso identico posto.

Pensa a cosa succederà poi quando entrambi tornate alla vostra casa base ( in questo caso l’italia ).

Magari una sera uscite insieme, conoscete delle ragazze e mentre ci parlate esce fuori il discorso ferie.

Entrambi parlate entusiasti delle vostre ferie all’estero e le ragazze prese dalla discussione chiedono: “bello! Com’era?

Cosa potrai raccontare alle ragazze tu che hai passato le ferie nella stessa spiaggia e tutte in discoteca ed in camere di albergo? Al massimo potrai dire qualcosa tipo: “era pieno di gnocca e le turiste sono facili da rimorchiare

Non è una descrizione davvero fantastica e ad altissimo impatto delle proprie ferie??

Cosa potrò raccontare alle ragazze io invece, avendole vissute in maniera completamente diversa?

Secondo te tra uno che risponde come nel primo caso ed uno che risponde: “Fantastico, ho visitato 8 spiagge diverse, c’era questa con gli scogli e delle piscinette scavate nella roccia, poi l’altra di sabbia, il sole, sono andato a pescare, ho trovato questo posto, quest’altro posto, i vecchi amici che non vedevo da 10 anni, la pescata notturna con il barbeque mentre guardavo da lontano i fuochi d’artificio della festa, la pescata subacqua, i giri in barca, le immersioni, i fondali…” ( vedi da te come ho dovuto volutamente RIDURRE all’osso il racconto rendendolo quasi senza senso perché altrimenti poteva uscirne fuori tranquillamente un libro )

Chi di voi avrà l’attenzione delle ragazze?

Chi riuscirà a rimorchiarle?

Chi sarà migliorato come persona e quindi automaticamente anche come “seduttore”?

Rimorchiare, sedurre, conquistare una ragazza… che tu ci creda o no ha molto più a che fare con la persona che sei ed il tipo di vita che crei per te.

Le tecniche sono qualcosa che devono venire dopo e servono a mostrare al mondo quello che già sei.

Dando per scontato, ovviamente, che tu sia veramente il tipo di persona che vuoi mostrare altrimenti c’è ben poco da fare.

Riflettici se stai per partire per le ferie e fai che non sia la seduzione a manovrare la tua vita, che non sia rimorchiare e conquistare una ragazza la tua ragione di esistere… ma la tua vita ad essere bella, piena di esperienze.. in una parola seducente.

Un abbraccio,

Luca S.

P.S. se ancora non lo hai fatto scarica ora il mio nuovo ebook gratuito sulla Seduzione!

This entry was posted in Seduzione and tagged , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Vacanze e Seduzione

  1. A.E. says:

    Incredibile ma verissimo!!tutte le volte che anche in vacanza pensavo a rimorchiare non combinavo quasi mai nulla…quando invece pensavo ai cavoli miei e le occasioni arrivavano per caso…bhe…tutta un’altra storia…articoli come questi andrebbero stampati e messi in camera stile poster….davvero molto molto utile e “educativo”

  2. Lorenzo says:

    Niente obiezioni
    Grande articolo
    La penso al 100%100 uguale a te.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *